Blog
Vita

Alessandro D’Avenia – Che cazzo te ne fai della vita

1

Che cazzo te ne fai della vita se poi c’è la morte?
E quello che c’è dopo la morte mi fa paura.
E mi fa ancora più paura se dopo non c’è niente.
E mi fa paura Dio, che è onnipotente.
E mi fanno paura il male e il dolore.
E mi fa paura la malattia di Beatrice.
E mi fa paura rimanere da solo.
E tutto questo bianco del cazzo…

Continua a leggere…

Daria Bignardi – ma alla fine la tua vita sarà il modo in cui hai vissuto.

0

A volte pensi che per cominciare a vivere davvero devi prima capire chi sei, fare le scelte giuste, mettendo tutto in ordine:
ma alla fine la tua vita sarà il modo in cui hai vissuto.
Il modo in cui stai vivendo adesso.
[...] Si fanno sempre gli stessi errori.
Però si soffre meno.

Continua a leggere…

Susanna Tamaro – L’infanzia e la vecchiaia si assomigliano .

0

L’infanzia e la vecchiaia si assomigliano .
In entrambi i casi, per motivi diversi, si è piuttosto inermi, non si è ancora – o non si è più – partecipi della vita attiva e questo permette di vivere con una sensibilità senza schemi, aperta.
È durante l’adolescenza che comincia a formarsi intorno al nostro corpo un’invisibile corazza .
Si forma durante l’adolescenza e continua a ispessirsi per tutta l’età adulta .
Il processo della sua crescita somiglia un po’ a quello delle perle, più grande e profonda è la ferita, più è forte la corazza che si sviluppa intorno .
Poi però con il passare del tempo, come un vestito portato troppo a lungo, nei punti di maggiore uso inizia a logorarsi, fa vedere la trama, ad un tratto per un movimento brusco si strappa .
In principio non ti accorgi di niente, sei convinta che la corazza ti avvolga ancora interamente finché un giorno, all’improvviso, davanti a una cosa ...

Continua a leggere…

Alessandro Baricco – Io ti ho amato, André,

0

Io ti ho amato, André, e non saprei immaginare come si possa amare di più.
Avevo una vita, che mi rendeva felice, e ho lasciato che andasse in pezzi pur di stare con te.
Non ti ho amato per noia, o per solitudine, o per capriccio.
Ti ho amato perché il desiderio di te era più forte di qualsiasi felicità.
E lo sapevo che poi la vita non è abbastanza grande per tenere insieme tutto quello che riesce ad immaginarsi il desiderio.
Ma non ho cercato di fermarmi, né di fermarti.
Sapevo che lo avrebbe fatto lei.
E lo ha fatto.
È scoppiata tutto d’un colpo.
C’erano cocci ovunque, e tagliavano come lame.

Continua a leggere…

Alessandro D’Avenia – ..vorrei che la vita avesse il tasto rewind.

0

Io, che di fronte a un errore vorrei che la vita avesse il tasto rewind.
Invece la vita non ha quel tasto.
La vita va avanti comunque, e suona che tu lo voglia o no, puoi solo alzare o abbassare il volume.
E devi ballare.
Meglio che puoi.
Però in qualche modo adesso ne ho meno paura.

Continua a leggere…

Paul Valéry – Per la vita non ci sono individui.

0

L’ “individuo” è un errore sulle condizioni della vita.
Per la vita non ci sono individui.

Continua a leggere…

Pagina 48 di 148« Prima...4647484950...Ultima »