Blog
Vita

Sergio Bambarén – Non si poteva vivere

0

Non si poteva vivere senza correre alcun rischio, e il sognatore immaginava che se gli fosse successo qualcosa, sarebbe stato il modo migliore di andarsene.
Rammentava una frase che aveva letto tanto tempo prima: «Essere te stesso in un mondo che cerca costantemente di trasformarti in qualcosa di diverso è il più grande successo che tu possa conseguire».

Continua a leggere…

Massimo Bisotti – E allora ti dico sbrigati

0

E allora ti dico sbrigati, sbrigati a dimenticare, perché se non dimentichi subito non dimentichi più.
E non importa se la vita va avanti, se ogni cosa ti ricorda che certe cose non possono funzionare.
Se non dimentichi subito, certi ricordi ti tornano a cercare.
Sono momenti impensabili, tu nemmeno lo immagini che possa succedere.
Perché tanto la vita non ti ridà mai indietro un’altra occasione identica.
Te ne dà tante altre ma non una identica.

Continua a leggere…

Anonimo – San Valentino

0

Il mio dolce marito, John, ed io, eravamo sposati da quarantasei anni.
Ogni giorno di San Valentino lui era solito mandarmi i più bei fiori con un biglietto con cinque semplici parole: “Il mio amore per te cresce”.
Quattro figli, quarantasei bouquets e una vita d’amore furono l’eredità che mi lasciò quando morì due anni fa.
Il mio primo San Valentino sola, dieci mesi dopo averlo perso, fui scioccata nel ricevere un meraviglioso bouquet indirizzato a me…da John.
Arrabbiata e con il cuore spezzato, chiamai il fiorista dicendo che c’era stato un errore.
Il fiorista replicò: “No, madame, non è un errore. Prima che morisse, suo marito pagò per molti anni e chiese a noi di garantirgli che questi bouquet le sarebbero stati regalati ogni anno a San Valentino.”
Con il cuore in gola, riattaccai il telefono e lessi il biglietto.
Diceva: “Il mio amore per te è eterno”.

Continua a leggere…

Richard Bach – Un minuscolo cambiamento

0

Un minuscolo cambiamento oggi ci porta a un’enorme differenza domani.
Ci sono grandi ricompense per coloro che percorrono strade irte di di difficoltà, ma queste ricompense sono nascoste dagli anni.
Ogni scelta viene fatta come un’apertura al buio, senza garanzie da parte del mondo intorno a noi.

Continua a leggere…

Susanna Tamaro – Sedersi, aspettare.

0

Sedersi, aspettare.
Due parole così lontane dal nostro consumo frenetico del tempo!
Non parliamo poi dello stare in silenzio.
Eppure sono proprio queste tre condizioni che ci aiutano a prendere la giusta direzione.
L’immobilità, la pazienza e il silenzio.

Continua a leggere…

Osho – Il vuoto tra le mani

0

Vai col vuoto tra le mani, poiché questo è tutto.
Questo è il mio dono.
Se riesci a portare il vuoto tra le tue mani, allora ogni cosa diventa possibile.
Non portarti dietro i tuoi pensieri, la tua conoscenza, non portarti dietro niente di ciò che riempie il secchio, e che non è altro che acqua, perché altrimenti guarderai sempre e solo il riflesso, e nient’altro.
Nella ricchezza, nei beni materiali, nella casa, nell’automobile, nel prestigio, tu non vedrai che il riflesso della luna piena nell’acqua del secchio, mentre la luna vera è lì, in alto, che ti aspetta da sempre.
Lascia cadere il secchio, così che l’acqua sfugga via, e con essa la luna.
Solo questo ti permetterà di alzare lo sguardo e vedere la vera luna nel cielo, ma prima devi avere conosciuto il sapore del vuoto, devi lasciar cadere il secchio della tua mente, dei tuoi pensieri: non più acqua, né luna.

Continua a leggere…

Pagina 3 di 14712345...Ultima »