Blog
Preghiera

Patrick Fogli – Ho aspirato, sentito il sapore, ..

0

Ho aspirato, sentito il sapore, perso il controllo.
Stava succedendo quello che avevo sempre voluto, vedevo me stessa alle spalle di me stessa.
Ero libera, la gabbia se n’era andata, potevo esistere.
Ho avuto paura di quella libertà, figlia mia che non saprai mai queste cose.
Paura di non poter rientrare, paura che quello slancio fosse senza fine, che avrei continuato a volare fino a smarrirmi, come un palloncino che perde contatto col suolo e non può far altro che scoppiare.
[…]
Sono stupida, figlia mia, della stupidità della solitudine e del terrore.

Continua a leggere…

Preghiera – Non chiedo di essere ..

0

Non prego per essere esentato dai pericoli, chiedo il coraggio per affrontarli.
Non prego che il mio dolore sia alleviato, prego di avere il coraggio per affrontarlo.
Non cerco alleati sul campo di battaglia della vita, cerco la mia forza.
Non prego con ansiosa paura di essere salvato, ma spero di avere la pazienza per conquistare la mia libertà.

Continua a leggere…

Totó – La preghiera del Clown

0

Noi ti ringraziamo nostro buon Protettore per averci dato anche oggi la forza di fare il più bello spettacolo del mondo.
Tu che proteggi uomini, animali e baracconi, tu che rendi i leoni docili come gli uomini e gli uomini coraggiosi come i leoni, tu che ogni sera presti agli acrobati le ali degli angeli, fa’ che sulla nostra mensa non venga mai a mancare pane ed applausi.
Noi ti chiediamo protezione, ma se non ne fossimo degni, se qualche disgrazia dovesse accaderci, fa che avvenga dopo lo spettacolo e, in ogni caso, ricordati di salvare prima le bestie e i bambini.
Tu che permetti ai nani e ai giganti di essere ugualmente felici, tu che sei la vera, l’unica rete dei nostri pericolosi esercizi, fa’ che in nessun momento della nostra vita venga a mancarci una tenda, una pista e un riflettore.
Guardaci dalle unghie delle nostre donne, ché da quelle delle tigri ci guardiamo noi, dacci ancora la ...

Continua a leggere…

Hermann Hesse – Mentre sedeva, pronto a pronunciare l’Om

0

Mentre sedeva, pronto a pronunciare l’Om, Siddharta ripeteva mormorando i versi: Om è l’arco, la saetta è l’anima, bersaglio della saetta è Brahma, da colpire con immobile certezza.
Quando il tempo consueto della concentrazione fu trascorso, Govinda si alzò.
Era calata la sera, era tempo di cominciare l’abluzione vespertina.
Govinda chiamò Siddharta per nome, ma non ottenne risposta.
Siddharta sedeva assorto, i suoi occhi erano fissati rigidamente sopra una meta lontana, pareva ch’egli non respirasse.
Così sedeva, immerso nella concentrazione, pensando l’Om, l’anima indirizzata a Brahma come una saetta.

Continua a leggere…

Don Andrea Gallo – Quando gli uomini e le donne cercano

1

Quando gli uomini e le donne cercano di entrare in contatto con Dio,
allora nascono le preghiere:
ci sono anche delle formule prefissate,
ma la vera preghiera è l’espressione che viene dal profondo del cuore.

 

 

 

Continua a leggere…

Piero Gribaudi – La sedia vuota

0

Un uomo anziano si era ammalato gravemente.
Il suo parroco andò a visitarlo a casa.
Appena entrato nella stanza del malato, il parroco notò una sedia vuota, sistemata in una strana posizione accanto al letto su cui riposava l’anziano e gli domandò a cosa gli serviva.
L’uomo gli rispose, sorridendo debolmente: “Immagino che ci sia Gesù seduto su quella sedia, e prima che lei arrivasse gli stavo parlando…
Per anni avevo trovato estremamente difficile la preghiera, finché un amico mi spiegò che la preghiera consiste nel parlare con Gesù. Così ora immagino Gesù seduto su una sedia di fronte a me e gli parlo e ascolto cosa dice in risposta.
Da allora non ho più avuto difficoltà nel pregare.”
Qualche giorno dopo, la figlia dell’anziano signore si presentò in canonica per informare il parroco che suo padre era morto.
Disse: “L’ho lasciato solo per un paio d’ore. Quando sono tornata nella stanza l’ho trovato morto con la testa appoggiata sulla ...

Continua a leggere…

Pagina 1 di 212