Blog
Paura

Diego Cugia – Le paure si contano

0

Le paure si contano da soli.
Le speranze in due.


Continua a leggere…

Diego Cugia – Le crisi di panico ..

0

È il tuo Io che si sfalda e si sgretola come un castello di sabbia a uno schiaffo del maestrale.
È una paura che ti divora, anche quando non l’hai, fomentata dal terrore che ti venga.
E allora viene, torna, ti fa battere il cuore parossisticamente, ti secca la gola, ti blocca le articolazioni, e può portarti al collasso e alla morte.
Sì, è raro, ma si può anche morire di paura, come di solitudine, d’indifferenza e di vergogna.
Le crisi di panico comprendono tutto questo, all’ennesima potenza.
[..]Se può consolarti, fratello che ne soffri, posso assicurarti che agli imbecilli non vengono, e il tuo DNA è marchiato da una qualità oggi fuori moda: la sensibilità.
Questa tua “luna nera” — chiamiamola così — potresti anche ringraziarla, un giorno, perché coincide con quanto di più puro, di alto e di nobile custodisci dentro di te.
La tua irripetibilità e la tua arte.
In una crisi di panico c’è anche questo: ...

Continua a leggere…

Jojo Moyes – So che la maggior parte

3

So che la maggior parte della gente pensa che vivere nelle mie condizioni sia praticamente la cosa più terribile che possa capitare, ma potrebbe anche andare peggio.
Potrei finire per non essere più in grado di respirare da solo o di parlare, oppure avere dei problemi circolatori che potrebbero implicare l’amputazione degli arti.
Potrei essere ricoverato per un tempo indefinito.
La mia non è una gran vita, Clark, ma quando penso a quanto potrebbe peggiorare certe notti resto disteso sul letto e mi manca il respiro.»
Deglutì.
«E sai una cosa? Nessuno vuole sentir parlare di tutto questo.
Nessuno vuole sentirti dire che sei spaventato, o che soffri, o che hai paura di morire per colpa di qualche stupida infezione presa per caso.
Nessuno vuole sapere come ci si sente a essere consapevoli che non farai più sesso, non mangerai mai più il cibo che hai cucinato con le tue stesse mani o non potrai più tenere tuo figlio tra ...

Continua a leggere…

Luis Sepúlveda – «Forse hanno segnato un confine»

0

«Forse hanno segnato un confine. Da quella parte della striscia scura gli esseri umani e da questa parte gli esseri del prato» sussurrò la lumaca.
«Non è così semplice, Ribelle, guarda ai lati…»
Inerpicata sul carapace della tartaruga, la lumaca allungò il più possibile il collo e le piccole corna con gli occhi.
Quello che vide ai due estremi della striscia scura le fece venire i brividi e cercò invano fra le parole che conosceva.
La tartaruga avvertì il turbamento della lumaca e con la sua calma imperturbabile le spiegò che la striscia scura si chiamava strada o via, che i grandi animali accanto agli umani si chiamavano macchine, e l’ombra densa e pesante che sputavano si chiamava asfalto.
Gli umani non avevano l’abitudine di muoversi a piedi, era un sistema troppo lento per loro e preferivano usare animali di metallo che, più erano rapidi, più suscitavano ammirazione e invidia.
Quello che la lumaca vide erano umani che coprivano di ...

Continua a leggere…

Massimo Gramellini – Tu vivi rinchiuso ..

1

Tu vivi rinchiuso in una scatola trasparente, costruita dalle tue paure.
Rompila e scoprirai di essere molto più di ciò che credi.
Le pareti della scatola le ha partorite la tua mente e il loro nome comincia sempre per NON.
NON Posso.
NON ce la farò mai.
NON dipende da me, la più estesa di tutte.
Ma se guardi in alto, troverai la quarta, che si chiama NON CI CREDERE.

Continua a leggere…

Chuck Palahniuk – La ragione per cui ogni volta che ..

1

La ragione per cui ogni volta che buttiamo via qualcosa ci assale la nostalgia è che abbiamo paura di evolvere.
Di crescere, cambiare, perdere peso, reinventare noi stessi.
Di adattarci.
.

Continua a leggere…

Pagina 5 di 19« Prima...34567...Ultima »