Blog
Pace-guerra

Christophe André – Il ronzio ..

0

Il ronzio dura qualche secondo, poi scompare: l’insetto ha trovato una via d’uscita.
Nella scia del suo volo, un po’ più di silenzio.
E una strana impressione.
Come si chiama, questa dolcezza senza una causa precisa, la sensazione che tutto sia al suo posto e che non si abbia più bisogno di niente?
È questa, la serenità?
Sì, è questa.
È estremamente piacevole.
Un po’ diversa dalla felicità: non ci si sente soddisfatti o realizzati.
Ma non somiglia nemmeno alla gioia: niente eccitazione, nessuna voglia di muoversi, di cantare, di gettarsi tra le braccia di qualcun altro.
No, è soltanto la percezione di un’armonia tra se stessi e il mondo.
Che viene contemporaneamente da dentro e da fuori, che riguarda il corpo e la mente.

Continua a leggere…

John Maxwell Coetzee – L’affermazione secondo cui..

0

L’affermazione secondo cui il nostro mondo dev’essere diviso in entità economiche in competizione perché questo è ciò che la sua natura richiede, è astrusa.
Le economie competitive esistono perché noi abbiamo deciso di dare loro questa forma.
La competizione è un surrogato sublimato della guerra.
La guerra non è affatto inevitabile.
Se vogliamo la guerra, possiamo scegliere la guerra; ma se vogliamo la pace, possiamo ugualmente scegliere la pace.
Se vogliamo la rivalità, possiamo scegliere la rivalità; ma possiamo anche decidere per un’amichevole cooperazione.

Continua a leggere…

Piero Calamandrei – Se voi volete …

0

Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati.
Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero perché lì è nata la nostra costituzione.

Continua a leggere…

Charlie Chaplin – L’amore è tutto.

0

Mi dispiace, ma io non voglio fare l’Imperatore, non è il mio mestiere, non voglio governare né conquistare nessuno, vorrei aiutare tutti se possibile, ebrei, ariani, uomini neri e bianchi, tutti noi esseri umani dovremmo aiutarci sempre, dovremmo godere soltanto della felicità del prossimo, non odiarci e disprezzarci l’un l’altro.
In questo mondo c’è posto per tutti, la natura è ricca, è sufficiente per tutti noi, la vita può essere felice e magnifica, ma noi l’abbiamo dimenticato.
L’avidità ha avvelenato i nostri cuori, ha precipitato il mondo nell’odio, ci ha condotti a passo d’oca fra le cose più abbiette, abbiamo i mezzi per spaziare, ma ci siamo chiusi in noi stessi.
La macchina dell’abbondanza ci ha dato povertà, la scienza ci ha trasformato in cinici, l’avidità ci ha resi duri e cattivi, pensiamo troppo e sentiamo poco.
Più che macchinari ci serve umanità, più che abilità ci serve bontà e gentilezza, senza queste qualità la vita è violenza e tutto ...

Continua a leggere…

Luigi Garlando – La pace non arriva mai ..

0

La pace non arriva mai in volo per conto suo, bisogna sempre conquistarla e difenderla, a volte anche con la forza.

Continua a leggere…

Gandhi – L’azione veramente …

0

L’azione veramente non violenta non può che nascere dalla sincera convinzione che tu e colui che temi e consideri un ladro…siate uno, e che perciò è meglio che sia tu a morire per mano sua piuttosto che lui, il tuo fratello cieco, per mano tua.

Continua a leggere…

Pagina 1 di 512345