Blog
Insegnare

Seneca – È povero non chi possiede poco

0

È povero non chi possiede poco, ma chi brama avere di più.
Che conta quanto uno abbia nella cassaforte o nei granai, quanti armenti abbia al pascolo o quanto gli rendano i crediti, se pensa sempre alla ricchezza altrui e fa calcoli, non su quello che possiede, ma su quello che vorrebbe acquistare?
Mi chiedi quale sia il giusto limite della ricchezza.
Avere anzitutto l’indispensabile, poi ciò che basta.

LETTERA 2 – “La lettura che giova” “L’arte di vivere”

Continua a leggere…

Mario Giordano – Sul significato delle parole..

0

Una ricerca svolta a Milano dalla “Bocconi Trovato&Partners” nel luglio 2008 denuncia: il 38 per cento dei ragazzi non sa usare il congiuntivo.
Anche il passato remoto, però, mette in difficoltà il 31 per cento di loro, il condizionale il 27 per cento.
Il 63 per cento annaspa di fronte agli accenti, il 22 per cento s’impappina sulle doppie consonanti.
Sul significato delle parole, poi, cascano quasi tutti.
«Abiurare»?
È il verso di un animale.
«Dirimere» vuole dire «andare a zonzo».
«Zuzzurellone» è un recipiente.
«Piccato» è una pianta.
E «elidere» è sinonimo di «volare».
Ma sicuro, come no.
Gli uccelli elidono in cielo, gli aerei elidono da un aeroporto all’altro.
E a noi viene una gran voglia di far elidere qualcuno giù dalla finestra.
La verità viene sempre a palla
Pompeo?
Nel 63 avanti Cristo non conquistò la Pannonia, ma la Patagonia. E certo: aveva scoperto l’America ma non lo disse a nessuno per non rovinare la festa al ...

Continua a leggere…

Mario Giordano – La scuola degli asini

0

La scuola degli asini
Dove si impara che Pompei fu distrutta dall’erezione del Vesuvio
Ercolano e Pompei?
«Due luoghi distrutti dall’erezione del Vesuvio.»
Verne?
Scrisse Ventimila leghe e i sette nani.
Vasco de Gama?
Circoncise l’Africa.
E la città di Troia?
Prese il nome da Elena.

 

Continua a leggere…

Erik Orsenna – la piccolissima tribù degli articoli ..

0

Per esempio, la piccolissima tribù degli articoli .
Il suo compito è semplice e quasi inutile, confessiamolo.
Gli articoli camminano davanti ai nomi scuotendo un campanello: attenzione, il nome che mi segue è un maschile; attenzione, è un femminile! Il bue, la tigre.

Continua a leggere…

Erich Orsenna – Necrode è il governatore

0

Necrode è il governatore dell’arcipelago, ben deciso a mettervi ordine.
Non sopporta la nostra passione per le parole.
Un giorno l’ho conosciuto.
Ecco cosa mi ha detto: ‘Tutte le parole sono degli strumenti.
Né più né meno.
Strumenti di comunicazione.
Come le automobili.
Strumenti tecnici, strumenti utili.
Che idea balzana adorarle come dèi! Si adorano forse i martelli e le tenaglie? D’altronde, le parole sono troppo numerose.
Volenti o nolenti, le ridurrò a cinquecento, seicento, lo stretto necessario.
Si perde il senso del lavoro quando si hanno troppe parole.
Hai visto gli isolani: pensano soltanto a parlare o a cantare.
Fidati di me, cambierà’.
Ogni tanto, manda degli elicotteri muniti di lanciafiamme e fa bruciare una biblioteca…»

Continua a leggere…

Mario Giordano – 5 in Condotta

0

Una professoressa di un istituto tecnico, Alessandra Bello, racconta nel già citato “La mia scuola” di studenti che «non sanno dov’è il Louvre», convinti che le «falaises della Bretagna si levino a picco sull’Oceano Indiano».
E Giancarlo Maculotti nel suo “Lettera dalla scuola tradita” rivela: «Fai un sondaggio e viene fuori che Aldo Moro fu assassinato dalla mafia, che uno dei padri della Costituzione del ’48 fu Silvio Berlusconi, che gli anni di piombo sono “un’era zoologica precedente a quella del ferro” e le Fosse Ardeatine un fenomeno carsico».

Continua a leggere…

Pagina 3 di 41234