Blog
.Il senso della vita

Stefano Benni – Le cose muoiono

0

Le cose muoiono: questa è la prima cosa che non puoi cancellare, una volta che l’hai davvero scoperta.
Le cose guariscono, le cose ricominciano, le cose tornano.
Questa è una cosa bella da tenere in testa, ma non la puoi avere sempre, la speranza fa il gioco del sole nel bosco, sparisce, riappare un attimo, poi di nuovo è ombra e oscuro.

Continua a leggere…

Chiara Gamberale – … però dovete sempre ..

0

… però dovete sempre cercare di ricordargli che là fuori li aspetta un mondo che “onestà” non sa cosa significhi,
che chiama brutte le cose di cui ha paura senza neanche sapere che forma hanno,
che se vede Giù pensa che è un povero handicappato e nel migliore dei casi si fa l’esame di coscienza e si ripromette di non lamentarsi più per qualche chilo di troppo …

Continua a leggere…

John Lennon – Ci hanno fatto credere ..

0

Ci hanno fatto credere che l’amore, quello vero, si trova una volta sola, e in generale prima dei trent’anni.
Non ci hanno detto che l’amore non è azionato in qualche maniera e nemmeno arriva ad un’ora precisa.

Ci hanno fatto credere che ognuno di noi è la metà di un’arancia, che la vita ha senso solo quando riusciamo a trovare l’altra metà.
Non ci hanno detto che nasciamo interi, che mai nessuno nella nostra vita merita di portarsi sulle spalle la responsabilità di completare quello che ci manca: si cresce con noi stessi.
Se siamo in buona compagnia, è semplicemente più gradevole.

Ci hanno fatto credere in una formula chiamata “due in uno”: due persone che pensano uguale, agiscono uguale, che solamente questo poteva funzionare.
Non ci hanno detto che questo ha un nome: annullamento.
Che solamente essere individui con propria personalità ci permette di avere un rapporto sano.

Ci hanno fatto credere che il matrimonio è d’obbligo e che ...

Continua a leggere…

Carlo Troilo – Il testamento biologico e l’eutanasia

0

Il testamento biologico e l’eutanasia sono due temi del tutto diversi. [..]
L’eutanasia è la morte provocata da un’azione deliberatamente diretta a porre termine alla vita di una persona su sua richiesta, una azione oggi vietata dal nostro codice penale.
Il testamento biologico (che sarebbe più corretto chiamare Dichiarazione Anticipata di Trattamento – DAT) è semplicemente l’estensione del diritto a rifiutare le cure mediche già presente nel nostro ordinamento, e questo diritto al rifiuto comprende anche (come hanno stabilito diverse sentenze) le cure salvavita dalla cui interruzione può conseguire il sacrifico del bene della vita.
Affermare che il testamento biologico è l’apripista per la legalizzazione dell’eutanasia è falso.
[..]Ricorro a una definizione di Demetrio Neri, uno dei maggiori esperti di bioetica, per introdurre l’argomento.
«Si usa l’espressione “testamento biologico” (forse non tecnicamente perfetta, ma ormai invalsa nel linguaggio comune) per indicare tutti quei documenti grazie ai quali una persona consapevole lascia indicazioni circa i trattamenti ai quali desidera o non ...

Continua a leggere…

Diego De Silva – Mi sa che è questo il mio limite

0

Mi sa che è questo il mio limite: mi mancano le conclusioni, nel senso che ho l’impressione che niente finisca mai veramente.
Lo vorrei, vorrei davvero che i dispiaceri scaduti, le persone sbagliate, le risposte che non ho dato, i debiti contratti senza bisogno, le piccole meschinità che mi hanno avvelenato il fegato, tutte le cose a cui ancora penso, le storie d’amore soprattutto, sparissero dalla mia testa e non si facessero più vedere, ma sono pieno di strascichi, di fantasmi disoccupati che vengono spesso a trovarmi.
Colpa della memoria, che congela e scongela in automatico rallentando la digestione della vita e ti fa sentire solissimo nei momenti più impensati.

Continua a leggere…

Fabio Volo – E il forno è la coscienza.

0

Ho imparato che per ogni cosa ci vuole il tempo giusto.
Che bisogna saper aspettare: aspettare che il pane lieviti, che il pane cuocia.
Che alterare questi tempi vuol dire alterare la qualità.
E che alla fine tutto quello che fai deve passare dal forno.
E il forno è la coscienza.
È dopo che il pane è uscito dal forno che capisci se hai fatto le cose giuste o no..

Continua a leggere…

Pagina 1 di 49612345...Ultima »