Blog
Dolore

Romano Battaglia – Amore e dolore

0

Credo che l’amore e il dolore siano nati assieme, in un giorno di pioggia, mentre tra le nuvole cupe spuntava il sole.
È un confine difficile da stabilire.
È il segreto che consente a due persone di rimanere assieme per tutta la vita.

Continua a leggere…

Elena Loewenthal – Quando una malattia …

0

Quando una malattia incurabile si porta via il compagno di una vita, si vive il tempo del lutto.
Ma anche questo passa, e resta l’assenza a decantare i ricordi e a definire il perimetro incerto di una solitudine che attraversa il corpo e le emozioni, con il suo peso quasi intollerabile.
La scomparsa di chi si è amato dona sensazioni diverse e inquietanti, compresa la certezza che a perdersi è anche quella parte di sé che era l’oggetto dei pensieri dell’altro.
Una certezza che sgomenta, una sorta di fibrillazione interiore che torna a farsi sentire a ogni passo e che fa capire quanto sia difficile dire veramente addio.

Continua a leggere…

Giorgio Panariello – Ero preparato

0

Ero preparato a vederti andare via: stavi male da tempo, sapevo che sarebbe stata questione di settimane. Ma quando te ne sei andato, quando sono rientrato a casa e non c’era più il tuo bau a salutarmi… Ecco, in quel momento ho capito quanto lancinante potesse essere il dolore di perderti. Mai nella mia vita avrei pensato di stare così male. Ho pianto tutto il giorno, e il successivo, e chissà per quanto ancora.
Sì, quando ti ho portato a casa pensavo che saresti stato un perfetto nano da giardino, un bellissimo cane da mostrare a chi fosse venuto a trovarmi. Invece sei diventato un figlio per me. Mi hai cambiato, in meglio: per questo dico che non te ne sei mai andato davvero. Sei sempre qui, da qualche parte nel mio cuore e nel mio cervello.
Sai, amico mio, anche se sono passati tre anni da quando non ci sei più, vivi nei miei pensieri. E non solo in ...

Continua a leggere…

Sergio Bambarén – Aveva cercato di..

0

Aveva cercato di apprendere il più possibile dalle tragedie che troppi esseri umani vivono sulla propria pelle: le guerre, la crudeltà, l’indifferenza verso chi soffre.
Aveva capito l’importanza delle cose semplici e quanto sia facile perdersi conformandosi alla massa e inserendosi in un ambiente dove ognuno pensa solo a se stesso.
E si era reso conto che tutte le ideologie e le religioni sono elaborate costruzioni campate in aria.
Perché tante inutili complicazioni? Alla fine, si potrebbe ridurre tutto a due frasi pronunciate da uno degli uomini più saggi mai esistiti, Gesù di Nazareth.
«Amatevi l’un l’altro come io ho amato voi», disse ai suoi discepoli. E quando lo crocifissero per un peccato che non aveva commesso, ebbe ancora la forza e l’amore per chiedere a Dio: «Perdonali, Padre, perché non sanno quello che fanno».
L’amore e il perdono: strumenti gemelli il cui uso porta a una vita libera da pregiudizi, invidia, amarezza e dai sentimenti negativi che impoveriscono l’esistenza ...

Continua a leggere…

Svetlana Aleksievič – Una volta Dostoevski ..

0

Una volta Dostoevskij si pose questo interrogativo: “
Come potremo mai giustificare il mondo, la nostra felicità e l’armonia eterna se in loro nome, nel nome della solidità dei fondamenti sui quali riposano, si dovrà versare sia pure una sola lacrima di bambino?”
E si rispose:
“Nessun progresso, nessuna rivoluzione, nessuna guerra potrà mai valere anche quella sola lacrima. Essa peserà per sempre.”
Quella sola piccola lacrima…

Continua a leggere…

Alexandra Scheiman – Frida si guarda ..

0

Frida si guarda il grembo e fa scivolare la mano fredda sotto la camicetta tehuana.
Lo sente tiepido, come se non avesse ancora dimenticato che per tanti mesi ha custodito una vita.
Il feto si trovava in una posizione sbagliata, e avevano dovuto svuotarle il ventre.
All’ospedale, il giorno dell’aborto, Diego non c’era.
Suo marito, quel giorno l’ha passato con una delle sue amanti.
Frida non può dimenticare che mentre le strappavano il piccolo Diego, l’altro, il grande, placava la sua fame di sesso in un hotel, in compagnia dell’ennesima assistente.
Ione Robinson, si chiamava.
Aveva ragione, la signora con il velo sul volto: con il tempo, aveva detto, il dolore sarebbe aumentato.
Sarebbe così semplice mettere fine a tutto, chiudere gli occhi e buttarsi nell’oceano.
Chissà Diego quando se ne accorgerebbe, magari l’indomani.
Oggi no, perché è molto occupato con la sua nuova modella, la tennista Helen Wills.
Frida la sente gridare per l’orgasmo nel salone dove suo marito ...

Continua a leggere…

Pagina 1 di 2812345...Ultima »