Blog
.Citazione

Giovanni Falcone – Possiamo sempre fare qualcosa

0

Possiamo sempre fare qualcosa:
assima che andrebbe scolpita sullo scranno di ogni magistrato e di ogni poliziotto.

Continua a leggere…

Alessandro Baricco – Poiché la disperazione

0

Poiché la disperazione era un eccesso che non gli apparteneva, si chinò su quanto era rimasto della sua vita, e riiniziò a prendersene cura, con l’incrollabile tenacia di un giardiniere al lavoro, il mattino dopo il temporale.

Continua a leggere…

Renzo Piano – Il passato è una costante tentazione.

1

Il passato è una costante tentazione.
E tuttavia il futuro è l’unico posto dove possiamo andare, se davvero dobbiamo andare da qualche parte.

Continua a leggere…

Stefano Benni – Voglio vivere ancora duecentocinquanta anni.

1

Voglio vivere ancora duecentocinquanta anni.
Vivere da lucertola, strisciare sui muri al sole, sdraiarmi nel prato a zampe in su e pensare che il cielo non esiste, è un fazzoletto azzurro sugli occhi.
Voglio scappare da scuola, correre ancora nella biblioteca sotto i portici, a leggere libri che non dovevo leggere, i cui autori ringrazio.
Voglio rivedere le piazze piene di rabbia, e certe sere, seduti sui gradini, a perder tempo.
Certe sere in cui sentivi che, in un paese lontano, una fucilata ammazzava uno come te.
Voglio imparare a suonare il sassofono, studiare medicina, vedere i marziani.
A settant’anni è il minimo.
Voglio sentire in una volta i nodi con cui sono stato legato al mondo, ogni volta che la mia vita si è incrociata con un’altra.
Crollare a terra sotto questo felice groviglio.
La felicità forse è un’altra cosa, ma quello che mi è passato sotto gli occhi, questi anni, non lo cambierei mai con niente.

Continua a leggere…

Erik Orsenna – Spacciatrice di frasi.

0

Qualcuno che non mi stima mi chiama «spacciatrice». Spacciatrice di frasi. Drogata di parole. Non ha torto. Ve l’ho detto: mi dichiaro colpevole.
Confesso: durante le vacanze, mi do da fare. Nel mio laboratorio clandestino. Mentre voi tormentate i vostri portatili, ve ne andate in barca, cercate freneticamente l’amore o vi dorate sulle spiagge, io mi do da fare scrivendo testi. Temi, dissertazioni, commenti a opere (anche se questi li detesto: commentare significa tranciare, disossare, prosciugare). Una volta scritti, li inserisco in una cartella e li tiro fuori quando mi capita un cliente.
Immagino le vostre urla d’orrore, soprattutto quelle dei professori: «Intende dire, furfante d’una Giovanna, che lei consegna compiti bell’e pronti agli studenti che glieli richiedono? »
«Avete capito tutto».

Continua a leggere…

Fabrizio De André – Anche se voi vi credete …

0

Anche se voi vi credete assolti siete lo stesso coinvolti.

Continua a leggere…

Pagina 5 di 700« Prima...34567...Ultima »