Blog
.Citazione

Julio Cortázar – Non so come dire

0

Non so come dire, guarda, è terribile questa pioggia.
Piove continuamente, fuori fitto e grigio, qui contro i vetri del balcone a goccioloni grevi e duri, che fanno plaf e si spiaccicano come schiaffi uno dopo l’altro, che noia.
Ecco una gocciolina alta sul riquadro della finestra, vibra un attimo contro il cielo che la scheggia in mille luccichii spenti, cresce si ingrossa barcolla, cadrà non cadrà, non è ancora caduta.
Si afferra con tutte le unghie, non vuole cadere e si vede che si aggrappa con i denti mentre le si gonfia la pancia, è ormai una gocciolona che pende maestosa e, di colpo, zup giù, plaf, disfatta, niente, una viscosità sul marmo.
Ma ci sono quelle che si suicidano e si abbandonano subito, spuntano sul riquadro e di lì si gettano giù; mi pare di vedere la vibrazione del salto, le loro gambette che si staccano e il grido che le ubriaca nel nulla della caduta e dell’anichilimento. ...

Continua a leggere…

Pier Paolo Pasolini – Ora invece succede il contrario.

0

Ora invece succede il contrario.
Il regime è un regime democratico, però quella acculturazione, quella omologazione che il fascismo non era riuscito assolutamente ad ottenere, il potere di oggi, cioè il potere della civiltà dei consumi, invece riesce ad ottenere perfettamente, distruggendo le varie realtà particolari, togliendo realtà ai vari modi di essere uomini che l’Italia ha, che l’Italia ha prodotto in modo storicamente molto differenziato.
E allora questa acculturazione sta distruggendo, in realtà, l’Italia; allora posso dire senz’altro che il vero fascismo è proprio questo potere della civiltà dei consumi che sta distruggendo l’Italia.
E questa cosa è avvenuta talmente rapidamente che noi non ce ne siamo resi conto.
È avvenuto tutto in questi ultimi anni.
È stato una specie di incubo, in cui abbiamo visto attorno a noi l’Italia distruggersi e sparire.
Adesso risvegliandoci, forse, da questo incubo, e guardandoci intorno, ci accorgiamo che non c’è più niente da fare.

Continua a leggere…

William Faulkner – Un uomo?

0

Un uomo?
Tu un uomo vero non l’hai mai visto.
Tu neanche lo sai cosa sia esser voluta da un uomo vero.
E ringrazia il cielo che non t’è mai successo e non ti succederà mai, perché se no scopriresti quel che vale quel bel faccino, e tutto il resto di te a cui credi di tenere tanto, quando invece ne hai soltanto paura.

Continua a leggere…

Mark Strand – Il nuovo manuale di poesia

0

Il nuovo manuale di poesia
1 Se un uomo capisce una poesia, avrà dei problemi
2 Se un uomo abita con una poesia, morirà solo.
3 Se un abita con due poesie, ne tradirà una.
4 S un uomo concepisce una poesia, avrà un figlio in meno.
5 Se un uomo concepisce due poesie, avrà due figli in meno.
6 Se un uomo si mette in testa una corona mentre scrive, verrà smascherato.
7 Se un uomo non si mette in testa una corona mentre scrive, non ingannerà nessuno tranne se stesso.
8 Se un uomo s’arrabbia con una poesia, verrà deriso dagli uomini.
9 Se un uomo persiste nell’arrabbiarsi con una poesia, verrà deriso dalle donne.
10 Se un uomo condanna pubblicamente la poesia, le scarpe gli si riempiranno di urina.
11 Se un uomo rinuncia alla poesia per il potere avrà molto potere.
12 Se un uomo si vanta delle sue poesie, verrà amato dagli stolti.
13 Se ...

Continua a leggere…

Miguel De Cervantes – Le favole immaginarie ..

0

Le favole immaginarie devono sposarsi con l’intelligenza di quelli che le leggono, e devono essere scritte in maniera da rendere accettabili le cose impossibili.

Continua a leggere…

Charles Bukowski – Ordinai un altro

0

Ordinai un altro giro di drink.
Alzò il bicchiere e mi fissò mentre beveva un sorso.
Aveva gli occhi blu e quel blu mi entrò nel profondo e lì restò.
Ero ipnotizzato.
Uscii da me stesso e mi tuffai in quel blu.

Continua a leggere…

Pagina 1 di 70112345...Ultima »