Blog
.Citazione

Amleto – Eppur non doveva …

0

Eppure non era poi tanto pesante.
E beh no, dev’ essere piena d’acqua come un otre.
Sporcaccioncella, ripescata alla fogna! Non poteva finire che così dopo aver frugato senza metodo alcuno nella mia biblioteca.
Povera povera ragazza.
Così magra, così eroica, così inviolata, Ma pazienza.
È lo sfacelo, lo sfacelo.
Domani quel cafone di Fortebraccio ne avrebbe fatto la sua amante.
Quello è un turco o faccenda del genere.
E lei ne sarebbe morta di vergogna.
Morta, morta, andiamo.
La conosco bene, l’ho ammaestrata io.
Ne sarebbe morta fasciandosi alle spalle una assai brutta nomea di bella Elene, mentre invece così grazie a me….
Povera Ofelia, povera Lilì.
Ma l’Arte è tanto grande e la vita così breve.
E allora il male che non potevo fare a meno di farle la fece diventare così magra, ma così magra, che l’anello di fidanzamento da me una volta infilatole al dito le cadeva giù ogni momento, prova celeste che… Aveva l’aria troppo ...

Continua a leggere…

Rhonda Byrne – Ricevi quello ..

0

Ricevi quello che hai dato
In ogni istante, formuli pensieri, positivi o negativi; provi emozioni, positive o negative.
E questi, positivi o negativi che siano, determineranno ciò che ti tornerà indietro.
I tuoi pensieri e le tue emozioni hanno attratto a te tutte le persone, le circostanze e i fatti presenti nella tua vita.
La vita non ti accade semplicemente; tu ricevi quello che hai dato.

Continua a leggere…

Wayne Dyer – In un certo senso

0

In un certo senso dovresti pensare alle cose che desideri come se fossero disposte lungo una corda senza fine, e che tuttavia è invisibilmente attaccata a te.
È solo un problema di fiducia nel fatto che sei in grado di portare verso te quella corda, e che qualunque opportunità sia destinata a entrare nella tua vita, una volta che tu abbia sviluppato la capacità di riceverla, ci sarà.
Ma il trucco è che non puoi riceverla o anche avvicinarti alla sua manifestazione se manchi di fiducia in te stesso come estensione di Dio.

Continua a leggere…

Charles Bukowski – Era un sabato

0

Era un sabato sera di dicembre.
Ero nella mia stanza e stavo bevendo molto più del solito.
Mi accendevo una sigaretta dietro l’altra pensando alle ragazze, alla città, e agli anni che avevo davanti a me.
Guardavo davanti a me e non mi piaceva quasi niente di quello che vedevo.
Non ero un misantropo o un misogino ma mi piaceva star solo.
Si stava bene seduti tutti soli in uno spazio ristretto a fumare e a bere.
Avevo sempre fatto ottima compagnia a me stesso.

Continua a leggere…

Thomas Jefferson – Così come..

0

Così come nessun uomo libero dovrà rendere conto della religione che ha scelto di professare, allo stato o a nessun altro uomo, e potrà liberamente partecipare al proprio culto, nei modi e nei tempi che predilige, così nessuna chiesa potrà immischiarsi nella legge dello stato, ostacolarne l’applicazione, esortare i fedeli a disobbedire ad essa o rinnegarla, imporre decime o prelievi di denaro ai fedeli.
Una chiesa che agisse in tal modo perderebbe ogni diritto a predicare davanti agli uomini la parola di Dio, facendosi appendice mostruosa della tirannide che abbiamo voluto rovesciare, e il cui rovesciamento è stato guadagnato con le armi dei patrioti.

@ Jefferson Memorial

Continua a leggere…

Stefano Benni – Si chiama Emma

0

Mia madre, che è abbastanza religiosa, non vuole che lui parli così.
Si chiama Emma e non è più bellissima, è un po’ sciupata, a voler essere precisi sembra una bustina da té usata.
Però ha delle belle gambe e fa sempre un buon odore di caffè e dado da brodo.
Era commessa in un negozio che è stato sbranato da un supermercato, e ora lavora per noi.
E una brava casalinga e una cuoca eccellente, le sue specialità sono le Patatine canore, la Frittata disperata e soprattutto il Polpettone Yesterday.
Dentro ci ricicla tutto: la scaloppina di ieri e il prosciutto della merenda scolastica, le zampe della gallina e la coccia del formaggio.
Il nonno dice che, quando morirà, la mamma lo inumerà in un polpettone, dentiera compresa.
Mamma Emma è buona, ma è drogata.
È larmotossica, cioè non può stare a lungo senza piangere, registra le soap opera per poterle guardare da sola la notte zigando come un ...

Continua a leggere…

Pagina 1 di 70412345...Ultima »