Blog
.Amore/Disamore

Oscar Wilde – Per sempre tuo

0

Lunedì sera [29 aprile 1895]
Carcere di S.M., Holloway

Mio carissimo ragazzo,
questo è per assicurarti del mio amore immortale, eterno per te.
Domani sarà tutto finito.
Se la prigione e il disonore saranno il mio destino, pensa che il mio amore per te e questa idea, questa convinzione ancora più divina, che tu a tua volta mi ami, mi sosterranno nella mia infelicità e mi renderanno capace, spero, di sopportare il mio dolore con ogni pazienza.
Poiché la speranza, anzi, la certezza, di incontrarti di nuovo in un altro mondo è la meta e l’ incoraggiamento della mia vita attuale, ah! debbo continuare a vivere in questo mondo, per questa ragione.
Il caro *** mi è venuto a trovare oggi.
Gli ho dato parecchi messaggi per te.
Mi ha detto una cosa che mi ha rassicurato: che a mia madre non mancherà mia niente.
Ho sempre provveduto io al suo mantenimento, e il pensiero che avrebbe potuto soffrire delle ...

Continua a leggere…

Arthur Schopenhauer – L’amore

0

L’amore è il male.
Codesto turbamento che vi rapisce, codesta serietà e codesto silenzio sono una meditazione del genio della specie.
L’adolescente pronto a morire per colei che ama e il cui fiero sguardo non ha che lampi di generosità; la vergine che avanza circonfusa della sua grazia come di un’aurora, rivestita di una bellezza che fa mormorare tra loro come cicale i vecchi e cadere in ginocchio chiunque abbia un cuore umano, sono due macchine nelle mani di questo genio imperioso.

Esso non ha che un pensiero, un pensiero positivo e senza poesia: la durata del genere umano.
Ammirate, se volete, i suoi procedimenti; ma non dimenticate che esso non pensa che a colmare i vuoti, a riparare le brecce, a mantenere l’equilibrio tra le provviste e la spesa, a tenere sempre abbondantemente popolata la stalla in cui il dolore e la morte recluteranno presto le loro vittime.

Continua a leggere…

Alessandro D’Avenia – Se la nostra casa..

0

Se la nostra casa andasse a fuoco, io vorrei essere l’unico a sapere cosa salveresti.
Se la nostra memoria andasse in rovina, io vorrei essere l’unico a conoscere l’ultimo ricordo che ti è rimasto.
Scriverti è come attenderti.
Rende meno amara la tua assenza.

Continua a leggere…

Vita Sackville-West – Sono ridotta a una cosa

0

Sono ridotta a una cosa che desidera Virginia.
Avevo composto per te una bellissima lettera, nelle ore da incubo della mia notte insonne, ed è sfuggita: mi manchi e basta, in un modo molto semplice, disperato e umano.
Tu, con tutte le tue lettere non mute, non scriveresti mai una frase elementare come questa; forse non la sentiresti nemmeno.
Tuttavia credo che ti accorgerai di un piccolo vuoto.
Ma lo rivestiresti di una frase tanto squisita che perderebbe un po’ della sua realtà.
Mentre per me è una cosa fortissima: mi manchi ancor più di quanto credessi: ed ero pronta, a sentire la tua mancanza, e molto.
Così, in realtà, questa lettera è solo uno strillo di dolore.
E incredibile quanto sei diventata essenziale per me.
Suppongo che tu sia abituata a sentirti dire cose del genere.
Maledetta te, creatura viziata; non riuscirò a farmi amare di più, da te, scoprendomi così — ma oh mia cara, non posso essere ...

Continua a leggere…

John Steinbeck al figlio Thom

0

Caro Thom,

Abbiamo ricevuto la tua lettera stamattina. Risponderò dal mio punto di vista e, ovviamente, Elaine dal suo.

Primo, se sei innamorato, è una cosa bella, forse la migliore che possa capitarti. Non permettere che nessuno la sminuisca o la renda meno importante.

Secondo, ci sono molti tipi di amore. C’è quello egoistico, meschino, avaro, che usa l’amore per l’auto affermazione.È il tipo terribile e paralizzante. L’altro tipo è la manifestazione di tutto quanto di buono c’è in te: la gentilezza, la considerazione, il rispetto, non solo il rispetto sociale delle buone maniere, ma il rispetto in senso più alto, cioè il riconoscimento dell’altro come unico e prezioso. L’amore del primo tipo ti può rendere malato, piccolo e debole, ma quello del secondo tipo ti può dare una forza, un coraggio, una bontà e persino una saggezza che neanche sapevi di avere.

Dici che non è un’infatuazione da ragazzi. Se provi questo sentimento così profondamente, di sicuro non lo ...

Continua a leggere…

Jaye Watson – Salutare mia figlia

0

La settimana scorsa, i miei figli sono ritornati a scuola.
C’è stato un momento di cui non si è accorto nessuno, tranne me.
Alla fermata, gli altri bambini stavano salendo sull’autobus, muovendosi di corsa lungo il corridoio per trovare un posto.
Mio figlio e mia figlia sono stati gli ultimi due ad andare verso l’entrata.
“Ehi”, ha urlato mio marito, con il suo iPhone pronto a scattare un’ultima foto.
Loro si sono voltati e sulla faccia di mia figlia ho visto stampato quello che definisco “il sorriso della paura”.
Nella foto si vede chiaramente che non guarda dritto in camera, ma fissa me.
Dopo lo scatto, si è voltata di nuovo ed è andata via.
Gli altri genitori si sono allontanati ed io e mio marito ci siamo diretti verso casa.
Volevo solo urlare, gettarmi a terra e piangere istericamente.
Invece, ho continuato a camminare in silenzio.
Non avrei mai potuto dire a mio marito (che già mi trova leggermente ...

Continua a leggere…

Pagina 1 di 21312345...Ultima »