Poesie

Nizar Qabbani – Io ti amo quando piangi

0
Autore: Nizar Qabbani -

Io ti amo quando piangi
e amo il tuo viso annuvolato e triste.
La tristezza ci unisce e ci divide
senza che io sappia
senza che tu sappia.
Quelle lacrime che scorrono,
io le amo
e in loro amo l’autunno.
Alcune donne hanno dei bei visi
ma diventano piu’ belli ...

Continua a leggere…

Nâzım Hikmet Ran – 1949

0
Autore: Nâzım Hikmet Ran -

Sei la mia schiavitù sei la mia libertà
sei la mia carne che brucia
come la nuda carne delle notti d’estate
sei la mia patria
tu, coi riflessi verdi dei tuoi occhi
tu, alta e vittoriosa
sei la mia nostalgia
di saperti inaccessibile
nel momento stesso
in cui ti afferro ...

Continua a leggere…

Mario Luzi – Se musica è la donna amata

0
Autore: Mario Luzi -

Ma tu continua e perditi, mia vita,
per le rosse città dei cani afosi
convessi sopra i fiumi arsi dal vento.
Le danzatrici scuotono l’oriente
appassionato, effondono i metalli
del sole le veementi baiadere.
Un passero profondo si dispiuma
sul golfo ov’io sognai la Georgia:
dal mare (una viola trafelata ...

Continua a leggere…

Gibran – Esiste

0
Autore: Khalil Gibran -

Esiste qualcosa di più grande e più puro
rispetto a ciò che la bocca pronuncia.
Il silenzio illumina l’anima,
sussurra ai cuori e li unisce.
Il silenzio ci porta lontano da noi stessi,
ci fa veleggiare nel firmamento dello spirito,
ci avvicina la cielo;
ci fa sentire che il corpo ...

Continua a leggere…

Mário Quintana – Tenta di dimenticarmi

0

Tenta di dimenticarmi…essere ricordato è come evocare
Un fantasma…Lasciami essere ciò che sono,
Ciò che sempre sono stato, un fiume che scorre…
Invano, sulle mie rive canteranno le ore,
Mi ricamerò di stelle come un manto reale,
Mi decorerò con nuvole e ali,
A volte verranno da me i bambini ...

Continua a leggere…

Mario Benedetti – A Roque

0
Autore: Mario Benedetti -

Sei arrivato presto al buon umore
all’amore cantato
all’amore decantato

sei arrivato presto
al rum fraterno
alle rivoluzioni

ogni volta che ti strappavano dal mondo
non c’era cella che ti andasse a genio
sporgevi l’anima tra le sbarre
e non appena le sbarre si allentavano confuse
ne approfittavi per liberare ...

Continua a leggere…

Pagina 5 di 197« Prima...34567...Ultima »