Poesie

Kahlil Gibran – Uno sguardo

0
Autore: Khalil Gibran -

Uno sguardo che rivela
il tormento interiore
aggiunge bellezza al volto,
per quanta tragedia e pena riveli,
mentre il volto
che non esprime, nel silenzio,
misteri nascosti non è bello,
nonostante la simmetria dei lineamenti.
Il calice non attrae le labbra
se non traluce il colore del vino
attraverso la ...

Continua a leggere…

Hermann Hesse – E domani sarò morto

0
Autore: Hermann Hesse -

È un pensiero meraviglioso:
i miei occhi, che erano così limpidi,
si spegneranno e la mia bocca si dimenticherà
i mille baci che ho dato.

Poi il mondo, che mi ha conosciuto,
strapperà con la sua mano impertinente e curiosa
l’involucro della mia vita.
L’uno dimostrerà all’altro,
che son stato ...

Continua a leggere…

Henrik Nordbrandt – Dovunque andiamo

0
Autore: Henrik Nordbrandt -

Dovunque andiamo, arriviamo sempre troppo tardi
a ciò che un tempo siamo partiti per trovare.
E in qualsiasi città ci fermiamo
sono le case cui è troppo tardi per tornare
i giardini in cui è troppo tardi per trascorrere una notte di luna
e le donne che è troppo tardi ...

Continua a leggere…

Giuseppe Ungaretti – Soldati

0
Autore: Giuseppe Ungaretti -

Si sta come
d’autunno
sugli alberi
le foglie

Bosco di Courton luglio 1918

 

Continua a leggere…

Giovanni Pascoli – La morte del ricco

0
Autore: Giovanni Pascoli -

Ha il prete a lato, e il nembo urla di fuori:
un sinedrio d’ombre incappucciate
accusate! accusate! —

Sorge una donna: egli mentì l’amore!
Sorge un bimbo: il mio nome ei mi negò!
Sorge un villano: io vuo’ strappargli il core,
che mi fece sudare e mi rubò!

Un minator ...

Continua a leggere…

Giosué Carducci – Il bove

0
Autore: Giosuè Carducci -

T’amo, o pio bove; e mite un sentimento
Di vigore e di pace al cor m’infondi,
O che solenne come un monumento
Tu guardi i campi liberi e fecondi,
0 che al giogo inchinandoti contento
L’agil opra de l’uom grave secondi:
Ei t’esorta e ti punge, e tu co ‘l ...

Continua a leggere…

Pagina 3 di 38912345...Ultima »