Poesie

Charles Bukowski – Nirvana

0
Autore: Charles Bukowski -

Charles-Bukowski-Nirvana

Senza troppa scelta,
completamente libero da qualsiasi meta
era solo un giovane
su un bus in North Carolina
diretto chissà dove.
ma cominciò a nevicare.
Il bus allora sostò
su un bar in collina
e i passeggeri entrarono dentro.
Si sedette al bancone
con gli altri,
ordinò,
e lo servirono.
Il cibo era
particolarmente buono
come pure il caffè.
La cameriera non era
come le donne
che aveva conosciuto,
non se la tirava
ed emanava
un’allegria naturale.
Il cuoco che friggeva
diceva cose divertenti
e il lavapiatti sul retro
rideva con una schietta
gradevole risata.
Il giovane allora
guardò la neve
attraverso i vetri,
deciso a restare
in quel caffè per sempre.
Questa curiosa sensazione
che tutto fosse bello
e fosse sempre rimasto bello
là dentro,
lo pervase.
Poi il conducente
disse ai passeggeri
che era tempo
di risalire a bordo.
Allora il giovane pensò:
“rimarrò qui
rimarrò proprio qui.”
Ma poi si alzò
e seguì gli altri
nel bus.
Ritrovò il suo posto
e fissò il caffè
da dietro il finestrino.
Quindi il bus si mosse
giù per i tornanti
lasciandosi alle spalle
le colline.
Il giovane fissò la strada,
sentiva gli altri
parlare di altre cose
qualcuno leggeva
o provava a dormire.
Non avevano notato la magia.
Il giovane appoggiò
la testa di lato,
chiuse gli occhi
fingendo di dormire.

Non c’era nient’altro da fare

se non ascoltare il rumore del motore

e lo strofinio dei pneumatici sulla neve.

 

HERE in the original English version

 

Letta da Gianfranco Bertagni

Video di Nirvana con la lettura in lingua originale da Tom Waits