Blog
Se una notte d'inverno un viaggiatore

Italo Calvino – La tua casa

0

La tua casa, essendo il luogo in cui tu leggi, può dirci qual è il posto che i libri hanno nella tua vita, se sono una difesa che tu metti avanti per tener lontano il mondo di fuori, un sogno in cui sprofondi come in una droga, oppure se sono dei ponti che getti verso il fuori, verso il mondo che t’interessa tanto da volerne moltiplicare e dilatare le dimensioni attraverso i libri.
Per capire questo, il Lettore sa che la prima cosa da fare è visitare la cucina.

Continua a leggere…

Italo Calvino – C’è una linea di confine

0

C’è una linea di confine: da una parte ci sono quelli che fanno i libri, dall’altra quelli che li leggono.
Io voglio restare una di quelli che li leggono, perciò sto attenta a tenermi sempre al di qua di quella linea.
Se no, il piacere disinteressato di leggere finisce, o comunque si trasforma in un’altra cosa, che non è quella che voglio io.
È una linea di confine approssimativa che tende a cancellarsi: il mondo di quelli che hanno a che fare coi libri professionalmente è sempre più popolato e tende a identificarsi col mondo dei lettori.
Certo, anche i lettori diventano più numerosi, ma si direbbe che quelli che usano i libri per produrre altri libri crescono di più di quelli che i libri amano leggerli e basta.
So che se scavalco quel confine, anche occasionalmente, per caso, rischio di confondermi con questa marea che avanza; per questo mi rifiuto di metter piede in una casa editrice, anche per ...

Continua a leggere…

Italo Calvino – … perché anche ricordare il male

0

… perché anche ricordare il male può essere un piacere quando il male mescolato non dico al bene ma al vario, al mutevole, al movimentato, insomma a quello che posso pure chiamare il bene e che è il piacere di vedere le cose a distanza e raccontarle come ciò che è passato.

Continua a leggere…

Italo Calvino – Lascia che il mondo che ti circonda

0

Rilassati.
Raccogliti.
Allontana da te ogni altro pensiero.
Lascia che il mondo che ti circonda sfumi nell’indistinto.

Continua a leggere…

Italo Calvino -Come scriverei bene se non ci fossi!

0

Come scriverei bene se non ci fossi!
Se tra il foglio bianco e il ribollire delle parole e delle storie che prendono forma e svaniscono senza che nessuno le scriva non si mettesse di mezzo quello scomodo diaframma che è la mia persona!
Lo stile, il gusto, la filosofia personale, la soggettività, la formazione culturale, l’esperienza vissuta, la psicologia, il talento, i trucchi del mestiere: tutti gli elementi che fanno sì che ciò che scrivo sia riconoscibile come mio, mi sembrano una gabbia che limita le mie possibilità.

Continua a leggere…

Italo Calvino – Le cose che un racconto non dice

0

Le cose che un racconto non dice sono necessariamente più numerose di quelle che dice e solo una speciale aureola intorno a ciò che è scritto può dare l’illusione che stai leggendo qualcosa che non è scritto.

Continua a leggere…

Pagina 1 di 212