Blog
Nâzım Hikmet Ran

Nâzım Hikmet Ran – I tuoi occhi

0
Autore: Nâzım Hikmet Ran -

I tuoi occhi i tuoi occhi i tuoi occhi
che tu venga all’ospedale o in prigione
nei tuoi occhi porti sempre il sole.

I tuoi occhi i tuoi occhi i tuoi occhi
questa fine di maggio, dalle parti d’Antalya,
sono cosi, le spighe, di primo mattino;

Continua a leggere…

Nazim Hikmet – Il mio secolo non mi fa paura

0
Autore: Nâzım Hikmet Ran -

Il mio secolo non mi fa paura,
il mio secolo pieno di miserie e di crudeltà
il mio secolo coraggioso e eroico.
Non dirò mai che sono vissuto troppo presto

Continua a leggere…

Nâzım Hikmet Ran – Foglie morte

0
Autore: Nâzım Hikmet Ran -

Veder cadere le foglie mi lacera dentro
soprattutto le foglie dei viali
soprattutto se sono ippocastani
soprattutto se passano dei bimbi

soprattutto se il cielo è sereno
soprattutto se ho avuto, quel giorno, una buona notizia
soprattutto se il cuore, quel giorno, non mi fa male
soprattutto se credo, quel ...

Continua a leggere…

Nâzım Hikmet Ran – Ti amo come

0
Autore: Nâzım Hikmet Ran -

Mosca, 1959

Ti amo come se mangiassi il pane
spruzzandolo di sale
come se alzandomi la notte bruciante di febbre
bevessi l’acqua con le labbra sul rubinetto

Continua a leggere…

Nâzım Hikmet Ran – Il più bello dei mari

0
Autore: Nâzım Hikmet Ran -

Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l’ho ancora detto.

.

 

- “Il Più Bello ...

Continua a leggere…

Pagina 8 di 8« Prima...45678